Documento POS

You are here

Documento POS

Descrizione: 

Il Piano Operativo di Sicurezza (P.O.S.) è un documento del cantiere specifico che sarà redatto per l’impresa che andrà ad operare in sito.
In questo documento verranno espletate tutte le generalità dell’impresa, informazioni e lavorazioni inerenti il cantiere, figure e responsabilità, organigramma lavori – formazione e sicurezza.
Il modello di Piano Operativo di Sicurezza proposto ha tenuto conto delle seguenti indicazioni del D.Lgs. 81/2008: Art. 96, comma 1, I datori di lavoro delle imprese affidatarie e delle imprese esecutrici, anche nel caso in cui nel cantiere operi una unica impresa, anche familiare o con meno di dieci addetti g) redigono il piano operativo di sicurezza di cui all’articolo 89, comma 1, lettera h). Art.9 comma 1,lettera h il documento che il datore di lavoro dell’impresa esecutrice redige, in riferimento al singolo cantiere interessato, ai sensi dell’articolo 17 comma 1, lettera a), i cui contenuti sono riportati nell’allegato XV”. Pertanto il P.O.S è un documento di valutazione dei rischi dell’impresa inerente il cantiere in analisi e deve contenere sicuramente tutti gli elementi indicati al punto 3.2.1. dell’Allegato XV del D.Lgs. 81/2008. Il P.O.S. è per definizione il documento valutazione dei rischi,pertanto, anche se non espressamente richiesto dai contenuti minimi della normativa attuale, sono stati inseriti i criteri, seguiti per l’analisi e la valutazione dei rischi. Il datore di lavoro è tenuto a redigere per iniziare a operare in un cantiere esterno. Ogni impresa esecutrice dovrà necessariamente preparare (prima di cominciare i lavori in cantiere) il proprio POS, da considerarsi come piano complementare al Piano di Sicurezza e di Coordinamento (PSC). Per redigere un P.O.S. è necessario analizzare e valutare i rischi per la salute e la sicurezza specifici per l’impresa e per l’opera, rispetto a caratteristiche proprie del luogo, alle modalità operative e all’utilizzo di attrezzature. Una volta individuati i rischi è obbligatorio completare il piano operativo di sicurezza con l’indicazione delle misure di sicurezza da adottare nelle varie fasi lavorative.

Destinatari servizio: 
Imprese del mondo edile
Fasi di sviluppo: 
- I dati identificativi dell’impresa esecutrice
- Le specifiche mansioni, inerenti la sicurezza, svolte in cantiere da ogni figura nominata allo scopo dall’impresa esecutrice
- La descrizione dell’attività di cantiere, delle modalità organizzative e dei turni di lavoro
- L’elenco dei ponteggi, dei ponti su ruote a torre e di altre opere provvisionali di notevole importanza, delle macchine e degli impianti utilizzati nel cantiere
- L’elenco delle sostanze e preparati pericolosi utilizzati nel cantiere con le relative schede di sicurezza
- L’esito del rapporto di valutazione del rumore
- L’individuazione delle misure preventive e protettive, integrative rispetto a quelle contenute nel PSC quando previsto, adottate in relazione ai rischi connessi alle proprie lavorazioni in cantiere
- Le procedure complementari e di dettaglio, richieste dal PSC quando previsto
- L’elenco dei dispositivi di protezione individuale forniti ai lavoratori occupati in cantiere
- La documentazione in merito all’informazione ed alla formazione fornite ai lavoratori occupati in cantiere
Tempi: 
1/2 gg
Focus ( a cosa serve): 
E’ uno dei documenti da presentare per assolvere all’idoneità-tecnico professionale di un impresa per poter avere l’ingresso in cantiere.

Seguici su Twitter!