Redazione D.U.V.R.I.

You are here

Redazione D.U.V.R.I.

Descrizione: 

L’art. 26 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e s.m.i. prescrive per il Datore di Lavoro Committente l’obbligo di elaborare il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze, in breve denominato D.U.V.R.I., indicando le misure da adottare per eliminare o, ove ciò non risulti possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze, e i relativi costi della sicurezza, in caso di affidamento di lavori, servizi e forniture all’Impresa appaltatrice, o a lavoratori autonomi, all’interno della propria Azienda.

Il Duvri è il piano di coordinamento delle attività indicante e le misure da adottare per eliminare,o ove non è possibile, ridurre al minimo i rischi dovute all’attività di impresa ovvero nelle imprese coinvolte nell’esecuzione dei lavori. Tale documento attesta inoltre l’avvenuta informazione nei confronti dell’impresa circa i rischi specifici esistente nell’ambiente in cui l’impresa stessa dovrà operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza da adottate. Il tutto andrà allegato al contratto di appalto.

La redazione del DUVRI, quindi, costituisce onere dell'Azienda Committente, sia essa pubblica o privata. Questa è tenuta a contattare il proprio fornitore che deve, prima di iniziare l'attività oggetto dell’appalto, prendere visione dei rischi riportati nel documento in parola e riconsegnarlo al Committente vistato per accettazione.

Il DUVRI deve essere redatto o aggiornato ogniqualvolta siano posti in essere dei contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione, anche non formalizzati, che implichino la presenza di Imprese operanti all'interno dell'Azienda, anche se non si ravvisano particolari rischi da interferenza: in questo caso il documento dovrà evidenziare l'assenza di rischio (contratto cosiddetto non rischioso) Si segnala infine, che l’elaborazione del DUVRI non può diventare onere per l’RSPP, a meno che questi non sia stato investito dei poteri di organizzazione, gestione e controllo, autonomia di spesa, ecc. (vedi art. 16).

A PARTIRE DA 250 €

Fasi di sviluppo: 
Controllo dell’idoneità tecnico professionale
Identificazione imprese e lavorazioni
Cooperazione
Informazione/formazione
Coordinamento fasi lavorative
Tempi: 
Da 1 a 3 gg in base alla complessità delle lavorazioni e al numero di imprese.
Focus ( a cosa serve): 
Coordina le attività di interferenza interne alla propria azienda o ente pubblico.

Seguici su Twitter!